Lavoro in carcere, la relatrice della legge ai 20 anni di Cs&L PDF Stampa Scrivi e-mail
(0 - user rating)
Notizie
Martedì 17 Aprile 2012 15:08

Estensione fino a 12 mesi dalla scarcerazioni dei benefici previsti dalla legge Smuraglia e sgravi contributivi fino a 700 euro. Sono i punti principali del disegno di legge sul lavoro nelle carceri in discussione alla Camera e presentato dalla relatrice, l’onorevole monzese del Pd Alessia Mosca, intervenuta ieri alla celebrazione dei 20 anni di attività del consorzio di cooperative sociali Cs&L di Cavenago Brianza.

“A fine marzo il disegno di legge ha recepito le osservazioni giunte dalla Commissione Bilancio sulla copertura finanziaria e ci auguriamo che presto, attorno alla metà del mese prossimo, possa raggiungere l’aula per l’approvazione” ha spiegato l’onorevole.

“La proposta di legge non intende ribaltare la legge Smuraglia del 2000, quanto piuttosto aggiornarla e reperire le risorse finanziarie necessarie a renderla operativa” ha proseguito Alessia Mosca.

Il testo prevede inoltre per chi assume un detenuto l’estensione fino a 12 mesi dal termine della detenzione dei benefici in via sperimentale per il biennio 2012 - 2013, perché “il rischio di recidività è molto alto se non si mettono in pratica strumenti opportuni di reinserimento sociale. Avremmo voluto fare di più, ma le risorse sono limitate” ha precisato l’onorevole.

La proposta di legge, ha proseguito Alessia Mosca, nasce dall’Intergruppo parlamentare per la sussidiarietà – il gruppo di onorevoli e senatori di diversa provenienza politica che pongono l’accento sulla valenza della sussidiarietà come strumento generale di sviluppo – e da numerose visite nelle carceri italiane “sia di quelle che hanno grandi tradizioni di lavoro per i detenuti, sia di quelle che presentano situazioni ben diverse”.

Infine il testo prevede che le modalità e le condizioni di fruizione degli sgravi siano decise, con decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della Giustizia e con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

“So che il tema del lavoro nelle carceri e per chi ne esce è solo un tassello dell’attività della cooperazione sociale testimoniata anche dal consorzio Cs&L, mi auguro comunque che possa rappresentare una priorità” ha concluso Alessia Mosca.

Leggi il disegno di legge

Leggi la notizia del 28 febbraio 2012:

Assunzioni detenuti, 700 euro di sgravi

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla