Fa' la cosa giusta! Cooperative in fiera PDF Stampa Scrivi e-mail
(0 - user rating)
Notizie
Mercoledì 23 Marzo 2011 15:09

Fa' la cosa giusta! Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, in programma da venerdì 25 marzo a domenica 27 presso i padiglioni di Fieramilanocity, ospita quest’anno anche lo stand di Confcooperative Milano, Lodi, Monza e Brianza. Punto di incontro delle numerose cooperative che ogni anno partecipano alla fiera, lo stand intende promuovere e diffondere l’autentico spirito cooperativo anche tra i molti visitatori.


La fiera, nata nel 2004 a Milano e promossa dal giornale di strada Terre di mezzo, è giunta all’ottava edizione e, l’anno scorso, ha visto la presenza di 65mila persone (più 30% rispetto al 2009), 1400 studenti e 630 giornalisti accreditati, che hanno incontrato gli oltre 620 espositori presenti divisi nelle 12 sezioni della fiera. Numeri che verranno confermati nel 2011 attratti anche da oltre 300 eventi e incontri che animano la tre giorni.


Tra gli incontri più interessanti per i cooperatori si segnala il convegno “L’impresa sociale per la qualità della vita. L’inserimento lavorativo, la gestione partecipata dell’impresa, beni e servizi prodotti” a cura di Acli Lombardia e con l’intervento, tra gli altri, di Andrea Villa, presidente del consorzio milanese Ccsl (domenica 27, ore 10.30). L’inserimento lavorativo è al centro anche della presentazione del libro “Un augurio per il collocamento mirato, mediato e condiviso dei disabili deboli” a cura dell’Associazione dei lavoratori mutilati e invalidi del lavoro e con la partecipazione dell’assessore al lavoro della Provincia di Milano, Paolo Del Nero, e del direttore dell’associazione Claudio Messori (venerdì 25, alle ore 10.00).


Turismo sociale e sostenibile è il tema di alcuni appuntamenti: si segnala (venerdì 25, alle ore 15.30) “Expo 2015: il contributo del turismo sociale” con, tra gli altri, il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, Fabrizio Pozzoli, membro del consiglio di presidenza di Federcultura, turismo e sport nonché presidente della cooperativa sociale brianzola Betania e la testimonianza della cooperativa sociale milanese La Cordata che in città gestisce ostelli e case di accoglienza. “Legalità e turismo responsabile” è invece il titolo della conferenza in programma alle ore 11.00 sempre di venerdì organizzato, tra gli altri, da Libera terra e dal consorzio calabrese Goel, consorzio che propone inoltre l’incontro “Alleanza con la Locride e la Calabria” a testimonianza dell’intenso lavoro condotto per la legalità e per la partecipazione attiva e democratica in quella regione; relatore il presidente del consorzio aderente a Confcooperative Vincenzo Linarello.


“Economia carceraria. Facciamo il punto?” (venerdì, ore 14.00) è l’occasione per presentare tutte le attività imprenditoriali sviluppate nel corso del 2010 nelle carceri italiane da numerose cooperative sociali. All’economia carceraria è anche dedicata una sezione della fiera dove sono proposti gli stand di cooperative aderenti a Confcooperative quali Gulliver che lavora nel carcere di Perugia e gestisce l’azienda agricola Podere Capanne; Coafra (Cernusco sul Naviglio, Milano) che con il consorzio del Nibai gestisce la fattoria Al Cappone nel carcere di massima sicurezza di Opera; L’Arcolaio che si è inventata il marchio Dolci evasioni, prelibatezze tipiche siciliane bio prodotte nel carcere di Siracusa.


La cooperativa sociale milanese La Cordata offre inoltre l’aperitivo discutendo di crisi, innovazione, economia civile (venerdì, ore 19.00) con Claudio Bossi, presidente della cooperativa, Andrea Di Stefano, direttore del mensile Valori, e Dario Cossutta, di Investitori associati; aperitivo anche il sabato con La Cordata (ore 20.00) per rispondere alla domanda: Milano accoglie ancora? Dibattito tra cooperatori e giornalisti. Domenica mattina (ore 11.30) si segnala l’incontro “Solidarietà tra famiglie a Milano” con la testimonianza, tra le altre, della cooperativa sociale Comin. “Italiani si diventa!” è invece lo spettacolo interattivo per bambini e ragazzi in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia proposto dalla cooperativa sociale bresciana La nuvola nel sacco in collaborazione con Acli Brescia. Numerosi inoltre gli incontri proposti da Altraeconomia – media partner della fiera – sui temi di maggiore attualità.


Ricca infine la presenza di cooperative di Confcooperative negli stand: si va dal consorzio milanese di cooperative di abitazione Ccl alla cooperativa sociale di tipo A il Brugo di Brugherio (Milano); dalle milanesi Nazca (sandali in cuoio dalla Palestina e gioielli jahalin) alla Punto Equo (distributori automatici di bevande e caffè solidale); dalla modenese Vagamondi che offre oggetti tipici africani alla friulana Piccolo Principe di inserimento lavorativo (commercio equo e prodotti di ceramica); commercio equo anche per le cooperativa Pace e sviluppo (Treviso) e Altrospazio di Lainate (Milano). Prodotti biologici tutti da scoprire sono invece proposti dalle cooperative Le Cinque pertiche (Bergamo), Iris (Cremona), Poggio alle Fonti (Siena), Aretè (Bergamo) e dal Caseificio sociale Santa Rita di Serramazzoni (Modena).


E per mangiare? Ci pensa la cooperativa sociale Procaccini 14 che trasloca in fiera per i tre giorni di manifestazione e offre un menu etico – couscous di verdure ma anche pizzoccheri valtellinesi e gnocchi alla rapa rossa nonché pollo al curry e mele – tutto bio e, nel suo stand, propone abiti e borse con tessuti riciclati e preziosi quanto accessibili mobili inventati da oggetti di recupero.
www.falacosagiusta.org

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla